Fattoria Didattica

Fattoria Didattica del Fienile di Baura

Scopo del progetto

Le Fattorie Didattiche sono delle aziende agricole che accolgono le scuole e le famiglie e che si propongono come momento di crescita e apprendimento sull’ambiente agricolo, sull’origine dei prodotti alimentari, sulla vita degli animali e, più in generale, su temi ambientali.

La fattoria didattica apre le porte ai propri visitatori, coinvolgendoli attivamente, per favorire il collegamento tra città e campagna.

È quindi un ambiente ideale per consentire di stabilire un contatto vero e reale con la natura.

Trascorrere una giornata in campagna è un’esperienza capace di suscitare forti emozioni e, al tempo stesso, di sviluppare quella conoscenza necessaria per un maggior rispetto per l’ambiente e per le risorse del territorio.

Il nostro progetto ha lo scopo di accogliere scolaresche e famiglie per una giornata di didattica all’aperto.

Questa sarà costituita da visite guidate, racconti di storie, brevi lezioni teoriche, laboratori, riscoperta di giochi all’aperto, conoscenza di piante ed animali. Tutte le attività si svolgeranno presso il Fienile di Baura e la corte che lo circonda e saranno proposte dagli operatori e dai volontari della Cooperativa insieme ad alcune persone della Casa Famiglia e dei ragazzi che frequentano il centro diurno.

Obiettivi educativi

Gli obiettivi che la nostra Fattoria Didattica si propone di raggiungere sono i seguenti:

  • Valorizzare la relazione città-campagna
  • Creare interesse per la (ri)scoperta dell’ambiente e dell’attività agricola
  • Favorire il recupero del valore culturale ed ambientale del proprio territorio
  • Apprendere il rispetto dell’ambiente circostante
  • Sensibilizzare ai ritmi della natura e al rispetto dell’ambiente
  • Educare al consumo consapevole attraverso la comprensione delle relazioni esistenti tra sistemi produttivi, consumi alimentari e salvaguardia dell’ambiente
  • Far comprendere il percorso degli alimenti dal campo alla tavola
  • Favorire la valorizzazione della biodiversità
  • Consolidare la conoscenza del territorio, delle produzioni, della storia e della vita rurale
  • Favorire un collegamento diretto tra città e campagna per trasmettere un patrimonio culturale di elevato valore ambientale e sociale
  • Stimolare la relazione, attivare l’interazione e favorire l’integrazione
  • Stimolare la capacità di riconoscere competenze e risorse nell’altro
  • Lavorare insieme verso un obiettivo, senza sforzi, ognuno con le sue capacità e con il proprio ruolo
  • Sviluppare le abilità manuali e creative

Attività proposte: percorsi didattici e laboratori

IL SAPORE DEL SAPERE

visita guidata alla fattoria: pozzo, fienile, forno, aia, orto, recinto asini.

TI PORTO NELL’ORTO

L’orto offre diverse possibilità didattiche ed operative: il terreno, la semina, il raccolto, la creazione di spaventapasseri.

A seconda della stagione, i bambini potrebbero raccogliere, seminare, zappare infine portarsi a casa una bustina con i semi per provare a piantarli a casa.

ERBE SUPERBE

Dopo un’introduzione per presentare le piante aromatiche presenti, il loro uso in cucina e qualche proprietà, si farà sperimentare un percorso olfattivo attraverso dei giochi.

Nel fienile poi si prepareranno dei condimenti col sale, in modo che ogni bambino si possa portare a casa il suo vasetto. 

FRUTTA DA SFRUTTARE

La trasformazione del frutto in marmellata.

GIOCHI E GIOCATTOLI DI UNA VOLTA

Dopo aver spiegato l’uso dell’aia da parte dei contadini, si proveranno diversi giochi di una volta: la lippa, il bac e pandon, le trottole, le biglie, la fionda, ruba bandiera, “mondo”, ….

Si cosruiranno anche semplici giocattoli.

ATTORI IN FATTORIA

Laboratori per la drammatizzazione di storie basate sui frutti e prodotti dell’orto.

IL PANE E LE CAMPANE

Laboratorio per imparare a fare il pane, ascoltando la storia di qualche anziano del paese.

LA PIZZA AL POZZO

Laboratorio per imparare a fare la pizza.

UNA COLLANA DI LANA

Realizzazione di oggetti di artigianato attraverso l’utilizzo della lana cardata.

UN ASINO… CHE FOLA

L’onoterapia cioè la terapia assistita con l’asino che per le sue caratteristiche induce empatia, impiega alcune caratteristiche proprie dell’animale (taglia ridotta, pazienza, morbidezza al tatto, lentezza di movimento e tendenza ad andature monotone) per entrare in comunicazione con i bambini e le bambine grazie alla mediazione di un operatore che svolge la funzione di facilitare la comunicazione e la conduzione dell’animale. I bambini daranno da mangiare agli asini, li accarezzeranno, li cavalcheranno e ascolteranno favole su di loro.

CON GLI OCCHI PER ARIA

Questa proposta prevede una proiezione in cui verranno mostrati alcuni degli uccelli che vivono in zona e ne verranno descritte le caratteristiche. Successivamente, a livello laboratoriale, ci si concentrerà sul rapporto forma-funzione negli uccelli. Ad esempio, si faranno ragionare i bambini sulla forma del becco di certi uccelli e sul loro uso e sulla loro conseguente alimentazione, così come sulle zampe adatte per diversi tipi di terreno o di presa. Quindi, con vario materiale di riciclo, si costruirà un animale fantastico che rispetti certe caratteristiche.

Destinatari

Il progetto si rivolge a scolaresche famiglie e visitatori interessati a passare una giornata immersi tra i profumi, i sapori e le storie della campagna ferrarese.